diamoci al cinismo… o al sadismo… “perchè fare l’assistente sociale?”

Perché fare l’assistente sociale? Non è ovvio? Siamo sadici, anzi sadiche perché siamo quasi tutte donne… È un po’ come per un ladro scegliere di fare politica, uno che vuole campare sulle disgrazie altrui e sceglie di fare il medico o l’avvocato, uno che vuole sfruttare il lavoro degli altri fa l’imprenditore, come uno psicopatico che sceglie di fare lo psicologo o lo psichiatra per trovare compagnia, uno che non sa fare un cazzo che va a fare l’insegnante, un pedofilo che scegliere di fare il prete… ovvio no? È evidente!

Voi avete un figlio? Noi ve lo togliamo! facciamo questo lavoro apposta! Volete riconoscere un’assistente sociale in erba? Sono le bambine che rubano le bambole alle amiche! Infatti maschi ce ne sono pochi che fanno questo lavoro sono quelli che rubavano i soldatini, il big jim… o le barbie… Siamo quelli che quando al catechismo ci raccontano di Mosè si immedesimiamo nell’ultima piaga: l’angelo della morte che uccide tutti i primogeniti d’egitto! Non ve li togliamo perché li maltrattate, ne abusate sessualmente, li private del minimo indispensabile, ma perché ci piace vedervi soffrire! Vi sembra impossibile che uno scelga un lavoro del genere? Tranquilli, non siamo i diretti discendenti della Gestapo! Noi siamo i diretti discendenti delle SS, basta abbreviare servizi sociali, è ovvio… noi lo abbreviamo Serv.Soc. così voi, che siete rincoglioniti, non lo capite! No perché è ovvio che uno sceglie questo lavoro per provocare disagio. La nostra è chiaramente una società perfetta dove tutti hanno le stesse possibilità, vige la meritocrazia e i diritti di tutti sono rispettati, i mariti non picchiano le mogli, gli imprenditori non licenziano nessuno, la sfortuna è stata bandita grazie a politiche eque e a un mondo del lavoro solidale. La nostra è una società così perfetta che c’è bisogno di qualcuno che scardini l’equilibrio, siamo l’agente Smith di matrix, noi creiamo disagio altrimenti voi sareste così pervasi dal benessere che alla fine vi suicidereste per la noia.

Anche la storia dell’assistenzialismo, guardate che è tutta una nostra invenzione, cioè se tu dai soldi alla gente a caso, così senza remore, poi loro si danno da fare e trovano lavoro… non è vero che se avessimo soldi senza fare niente, continueremmo a non fare niente… il reddito di cittadinanza lo dimostra. Se ne erano accorti anche quelli del PD che avevano fatto il Reddito di inclusione, ma non sono stati abbastanza coraggiosi.

Volete sconfiggere la poverta? Alla gente mica bisogna insegnare a pescare, basta regalargli il pesce tutti i giorni!!! Ci state togliendo quel piacere sadico di ficcare il naso nelle questioni più private della gente: quelle economiche!!! Perché quegli erotomani degli psicologi credono che farsi dire da uno cosa si tromba sia difficile… provate a farvi dire quanti soldi ha nel portafoglio.

E poi vuoi mettere quando puoi rinchiudere i vecchi nelle case di riposo? La gente viene da te e ti dice “ma anche se è fatica io voglio tenere a casa mio padre” e tu gli dici “ ma nooo lo ficchi in casa di riposo! Si ricorda quella volta che non l’ha lasciata uscire con le amiche? Si prenda la sua vendetta?” “ma la mamma?” “la mamma si rifà una vita , scherza? Dieci minuti e si trova un badante di nome Mandingo per alietarsi la vecchiaia”. Una volta almeno gli ospizi erano proprio dei posti orrendi con camerate enormi, la gente ci campava al massimo 6 mesi. Volete mettere il brivido di piacere di poter rinchiudere uno che non ha fatto niente almeno per 5/10 anni?

Poi se c’è qualcuno a cui piace la droga, l’alcol, il gioco d’azzardo noi gli cerchiamo le comunità o i gruppi come gli alcolisti anonimi, ma non perché ci teniamo alla loro salute fisica e familiare, ma perché ci piace da matti togliere le caramelle ai bambini. Cioè i tossici starebbero benissimo a farsi dalla mattina alla sera, ma a noi questa roba da un fastidio… ma un fastidio…

se volevamo davvero risolvere i problemi della gente andavamo a fare gli psicologi, loro si che risolvono. Loro vanno a trovare quella cosa che vi è successa 30 anni fa e che oggi vi costringe a comportarvi da teste di cazzo. Loro vi aiutano a scavare nella vostra psiche, mettono in luce che “adesso non trovi lavoro perché quella volta non hai studiato e non hai studiato perché la professoressa di latino ti ricordava tua nonna quando si toglieva la dentiera e quindi è colpa di tua madre che andava a lavorare e ti affidava a tua nonna, mentre avrebbe dovuto accudirti lei come farebbe una vera mamma. Quindi il problema non è tuo! È colpa di tua madre! Odiala, licenza mandingo e chiudi in casa di riposo anche lei!”

Se volevamo davvero risolvere i problemi delle persone andavamo a fare gli avvocati! Che almeno loro stanno sempre dalla parte del loro cliente, anche quando ha torto e si fa male da solo con cause che non finiscono mai, basta che paghi. Noi invece no, pretendiamo di dire alle persone quando sabagliano, quando devono superare i loro ostacoli invece di cercare di aggirarli, ma non lo facciamo perché serve, lo facciamo perché così possiamo umiliare la gente mettendola davanti alle sue debolezze! Per arroganza oltre che per sadismo, ovvio!

Se volevamo davvero risolvere i problemi facevamo politica! Loro quando vogliono risolvere un problema tirano fuori soldi e professionisti veri, quando non vogliono risolvere un problema ci mettono gli assistenti sociali, è evidente! Se volessero risolvere un problema ci metterebbero a lavorare dei professionisti pagati meno di un operaio? No! Il professionista pagato meno dell’operaio ce lo metti se vuoi fare finta, se vuoi qualcuno che si prenda la colpa dei fallimenti, non se vuoi risolvere un problema. Cioè a noi piace prenderci la colpa in cambio di poter essere sadici!

Ma tranquilli, siamo anche masochisti, sulla nostra professione si potrebbe fare un manuale di BDSM (pratiche sessuali sadomasochistiche per chi non è pratico), cioè è evidente che abbiamo fatto in modo di vivere una frustrazione costante e continua: il nostro lavoro è e deve restare sempre quello: avete presente il sogno americano, che tu entri in un’azienda e come lavoro butti le immondizie e dopo vent’anni sei il dirigente perché hai lavorato bene? Noi no, entriamo come quelli che si occupano delle immondizie e andiamo in pensione esattamente nello stesso ruolo. Eh in effetti assimilare i nostri utenti (non gli diamo neanche la dignità di clienti) a dei rifiuti è un po’ eccessivo: sono solo persone che gli avvocati non vogliono perché non pagano, gli psicologi non si divertono perché hanno una psiche poco profonda (quanto il portafoglio) e i medici non hanno farmaci da dargli. Cioè voi non lo sapete, ma quando uno ha un problema: prima va dall’avvocato, dal medico, dallo psichiatra, dallo psicologo, dall’iridologo, dal nutrizionista, dal podologo, dall’agopunturista, dalla maga, dall’esorcista, dalla Caritas e poi… quando non ha funzionato nulla o nessuno vuole aiutarli… arriva nel nostro ufficio. E siccome non può essere che siamo gli unici disposti o in grado di farci carico di qualsiasi cosa, è ovvio che siamo solo una discarica per rifiuti umani. E abbiamo fatto in modo di poter lavorare quasi elusivamente da dipendenti a tempo indeterminato, perché se hai la speranza che finisca che gusto c’è?

Solo le colleghe più sadiche riescono ad emergere ed avere ruoli di coordinamento, sono quelle che si divertono a fustigare i loro stessi simili, ma qui andiamo su un livello di perversione che si fa anche fatica a descrivere, giusto?

Perché non può davvero essere che il nostro lavoro sia cercare di aiutare gli altri a risolvere i problemi, è impossibile che passiamo il tempo con persone che di solito stanno sul cazzo a tutti, visto che nessuno le vuole aiutare, manco la Caritas, perché vogliamo aiutarle a prescindere… sarebbe come dire che ci piace aiutare gli altri… che forse è molto meno credibile del fatto che siamo sadici.

Ps: se vi piace potete condividere, non é vietato 😁

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...