il futuro – considerazioni di un assistente sociale

Il futuro non è mai conosciuto: per quanto siamo avveduti, per quanto siamo perspicaci, alla fine succede sempre qualcosa di diverso da quello che ci aspettavamo. C’è chi affronta l’ignoto con l’arroganza di un pilota di F1 e chi viaggia a velocità ridotta perché la nebbia può nascondere molte insidie. Quale dei due atteggiamenti è migliore? dipende dall’asfalto e dai freni… Può andare tutto bene dal punto di vista professionale, mentre la nostra vita familiare a rotoli. Possiamo farci onore sul lavoro e avere una famiglia felice, mentre la nostra salute se ne va. L’equilibrio è difficile.

Anthony De Mello diceva che la vita è una cosa che ti succede mentre sei lì a fare progetti. La vita passa.

Per l’anno prossimo un solo proposito: aiutare chi incontro, sul lavoro, ma anche nella vita, non a curare, ma a costruire. Le debolezze di ciascuno a volte sono così intrinseche che difficilmente possono essere “superate”, ma a volte si possono costruire dei supporti che ci permettono di superare le difficoltà.

troppo “cerebrale”? Lo sono sempre…

img_20181224_081519_1181256194551.jpg

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...